Vai al contenuto

Lea è appena arrivata: come ha vissuto un weekend di terme, cibo e team-building?

Mi chiamo Lea, ho 23 anni, sono francese e sarò in “missione” ad Uniser durante i primi sei mesi del 2018, grazie ad un servizio civile organizzato e gestito dall’associazione francese Cool’eurs du Monde.

La mia esperienza negli uffici di Uniser è cominciata nel mese di Dicembre: devo dire che non potevo scegliere un momento migliore in cui arrivare. Perché? Sono stata piacevolmente catapultata al cuore della cooperativa grazie ad un week-end di Team Building organizzato in occasione delle feste di Natale e di fine anno.

Credo che partecipare a questa due giorni fatta di cibo, relax, terme e soprattutto rapporti umani sia stato un battesimo davvero particolare e importate per me e i miei futuri mesi ad Uniser. Non solo mi ha permesso di conoscere meglio, ed in breve tempo, tutti i suoi soci, dipendenti e collaboratori, ma anche di capire come si lavora all’interno della cooperativa e lo spirito che anima ognuno. Insomma, in un solo fine settimana sono riuscita (o meglio, ho provato) a decifrare i forti legami che uniscono i miei attuali colleghi di Uniser, legami che non potevano che uscire rafforzati da queste due giornate, nascosti e coccolati dalle montagne dell’Appennino Tosco-Emiliano.

La prima parte di questo week-end molto originale è iniziata con una riunione consuntiva, in cui si tiravano le fila di quello che è stato l’anno appena passato; non solo: era un momento, molto simile a Open Uniser, di trasparenza e consapevolezza… ovvero, si è parlato dei progetti del nuovo anno, delle sfide che avremmo dovuto affrontare, consentendo così anche ai nuovi arrivati, come me, di avere un quadro il più possibile completo del 2018 che verrà.

Uno dei momenti che mi ha colpito di più è la presentazione del “Manuale del Giovane Socio”, ovvero una breve pubblicazione in cui si spiega la vera essenza di Uniser, ovvero il suo essere fieramente e per scelta una cooperativa sociale. Cosa significa? Quali valori sottostanno ad un’azienda come Uniser? Tutti dubbi che potreste avere, ma che verranno fugati non appena letto questo simpatico libretto!

Ma questi due giorni sono stati, soprattutto per me che ero arrivata in Italia da qualche giorno, una grande occasione di scoperta culturale. Ho scoperto un piccolo gioiello delle montagne romagnole, ovvero Bagno di Romagna, un paesino famoso per le sue terme. E non solo. Perché questa regione è celebre anche per la sua cucina… e tra pranzi e cene a base di funghi e tartufo, pasta fatta in casa e vino ho fatto una full-immersion nel cibo romagnolo!

Che bello arrivare in occasione di questo fine settimana! Non potete immaginare quanto sia stato importante per me, sia per iniziare a comprendere il mio ruolo all’interno di questa grande famiglia che per conoscere il territorio in cui già oggi mi sento un po’ meno straniera. In solo due giorni la mia motivazione, già alta in partenza, si è rafforzata di tanti, tanti punti.

Grazie a tutti!

Categorie

News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: