Skip to content

Pubblica Assistenza, un valore aggiunto per Forlì

Ci sono realtà operative di grande importanza nella nostra città, come in tante altre in tutta Italia, che senza dare troppo nell’occhio arricchiscono il territorio con attività preziosissime. Quando abbiamo l’occasione di lavorarvi, perché accolgono tirocinanti dall’estero, la nostra soddisfazione è doppia: perché sappiamo che non solo stiamo dando l’occasione ad uno studente straniero di fare una bellissima esperienza di lavoro nel nostro paese, ma anche perché diamo il nostro piccolo contributo a migliorare la città. Alfonso Manuel Ruiz, spagnolo, si è così tanto innamorato della realtà in cui ha fatto tirocinio che quest’anno ci è tornato per la seconda volta. Non potevamo quindi esimerci dal raccontarvi il prezioso lavoro della Pubblica Assistenza Città di Forlì.

Non capita spesso di fermarsi ad osservare il lavoro svolto da associazioni come la Pubblica Assistenza Città di Forlì, soprattutto per quanto riguarda il mondo dei giovani e giovanissimi che gravita attorno a noi di Uniser. Ma chiunque a Forlì abbia avuto la necessità di aiuto con un nonno non troppo in salute o un proprio caro bisognoso di cure può capire il valore che questo gruppo di volontari offre al nostro territorio da più di 22 anni.

La Pubblica Assistenza Città di Forlì nasce nel 1995 grazie ad alcuni volontari lungimiranti, che hanno notato come la città già allora soffrisse di una grande lacuna, ovvero la carenza di servizi di assistenza extra ospedaliera per sostenere nella vita quotidiana malati e disabili. La grande determinazione dei volontari fondatori e i riscontri positivi ricevuti hanno aperto la strada ad una realtà che si è velocemente radicata nel territorio, distribuendo le proprie energie in numerosi settori assistenziali e riempiendo sempre più spesso le lacune del Servizio Sanitario Nazionale.

Nel 1996 l’associazione ricevette in donazione la prima ambulanza in memoria di Alessandro Ferretti, con una raccolta fondi organizzata da tutti i dipendenti, dai fornitori e dal contributo dell’azienda stessa. Da allora l’impegno comune e il sostegno della città hanno plasmato una squadra operativa che oggi ha all’attivo 4 ambulanze e 2 automezzi dotati di pedana per il trasporto di disabili e una convenzione con l’Azienda USL di Forlì per il trasporto sanitario. Con questi mezzi e un’equipe di personale formato in ambito assistenziale e sanitario, l’Associazione (che è iscritta al Registro Regionale del Volontariato ed aderisce all’A.N.P.A.S. – Assoc. Nazionale Pubbliche Assistenze), si occupa quotidianamente di trasporto di sangue, organi e altro materiale sanitario ma soprattutto di servizio taxi per il trasporto di dializzati, disabili e anziani. I suoi volontari, spesso con alle spalle anni di esperienza, offrono la sicurezza di una presenza gentile e rassicurante in quelli che sono spesso momenti traumatici nella vita di chi non è in salute. Pensate al trasporto di un anziano presso una struttura sanitaria o la necessità per di essere accompagnati ad eseguire visite specialistiche in sicurezza, magari incoraggiati da una bella chiacchierata che spezza la tensione e da uno sorriso gentile che ti fa per un attimo dimenticare il peso della dipendenza da altri per i tuoi spostamenti.

Osservando l’operato della Pubblica Assistenza il legame con il territorio non può passare inosservato: l’assidua presenza a tutela dei propri concittadini durante eventi, manifestazioni e gare sportive nonché attività di supporto alla Protezione Civile in caso di emergenza o calamità naturale è specchio dell’amore per la città in cui si opera. L’organizzazione di corsi di primo soccorso completamente gratuiti e aperti alla cittadinanza, sia per gli aspiranti nuovi volontari che per tutti coloro che vogliono acquisire le nozioni necessarie relative alle norme di prevenzione e di comportamento in caso di emergenza sanitaria, sono esempi che ci dicono qualcosa di questo legame profondo.

Inoltre dall’ottobre 2005 l’Associazione ha attivato presso i locali della Circoscrizione ex n. 2 (quartiere Cava) un ambulatorio infermieristico aperto a tutta la cittadinanza in cui infermieri professionali volontari effettuano gratuitamente misurazione pressione arteriosa, glicemia e colesterolo, medicazioni di base e iniezioni (su presentazione di richiesta medica) e informazione sanitaria.

Per tutti questi motivi e tanti altri la nostra collaborazione con Pubblica Assistenza ci rende fieri e certi che i nostri tirocinanti esteri apprenderanno l’importanza della partecipazione diretta di questi cittadini volontari alla vita e allo sviluppo della collettività e ne prenderano esempio.

Categorie

News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: