Vai al contenuto

Cordobesi a Ravenna grazie a Diputación de Córdoba e Uniser

Cosa hanno in comune la città spagnola di Cordoba e la bellissima Ravenna, capitale dei mosaici bizantini? La risposta è semplice: il programma Elmer Youth, organizzato dalla Diputación de Córdoba, l’ente che ha pianificato l’esperienza all’estero di Antonio José, Miguel Angel, Miriam, Virginia and Raquel.

Elmer Youth è uno di quei programmi che se non ci fossero bisognerebbe davvero inventarli: è dedicato ai giovani oltre i 18 anni, professionisti e disoccupati, che dalla provincia di Cordoba vogliono fare un’esperienza di tirocinio all’estero. Quali sono i motivi che spingono 5 ragazzi spagnoli, dai curriculum più vari, a trasferirsi per qualche tempo nella nostra amata città romagnola?

Primo fra tutti la consapevolezza che in un mondo sempre più liquido e globalizzato è necessario acquisire esperienza di lavoro in altri paesi europei, oltre al proprio. Perché se anche spagnoli e italiani sono cugini, le dinamiche del mercato, il contesto economico e quello sociale, cambiano notevolmente. Il Dipartimento della Gioventù del Consiglio Provinciale di Cordoba ha quindi aperto un bando che mira all’allargamento degli orizzonti, non solo lavorativi, dei giovani della città. Noi di Uniser li abbiamo accolti a Ravenna, occupandoci del loro progetto in tutto e per tutto.

«Una delle cose che ci rende più fieri – racconta uno dei nostri operatori –  è essere riusciti a chiudere accordi con aziende ed enti dal grande spessore, in cui i ragazzi spagnoli fanno tirocinio già da qualche giorno: parliamo del prestigioso studio Spazio Due Architettura, del Dipartimento di Storia, Culture e Civiltà dell’Università di Ravenna, ma anche della dolcezza e professionalità con cui ci hanno accolto all’asilo nido Il Paese delle Meraviglie. E che dire dell’originalità, anche architettonica, dell’Hotel Cube di Ravenna».

In un paese, l’Italia, dove il concetto di tirocinio è troppo spesso messo in un angolo, ad Uniser lavoriamo giornalmente perché i giovani di tutta Europa possano dire: “ho fatto un’esperienza di tirocinio in Italia… ma prima di fare richiesta non mi aspettavo assolutamente di lavorare in Università!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: