Vai al contenuto

YFEJ: Lavorare all’estero non è mai stato così facile

eures-300x172Per il lavoro all estero dei tuoi sogni Uniser offre supporto alla ricerca e contributi economici.

Più competenze, più internazionalizzazione, livello d’istruzione più elevato.
È ciò che il mercato del lavoro di oggi richiede in maniera sempre più esigente.

Ogni individuo ha a disposizione diversi modi per rispondere a questa domanda, uno però vince su tutti: la mobilità internazionale. Toccare con mano realtà nuove e diverse dalla propria è, definitivamente, la maniera migliore per crescere, imparare, migliorarsi.
In un mondo in cui l’esperienza maturata all’estero diventa fondante per lo sviluppo della persona, progetti come “Your First Eures Job-a Tool for Mobility” rappresentano lo strumento di crescita per eccellenza. Il suo scopo finale, infatti, diventa proprio quello di creare un hummus fertile perché le opportunità di vivere esperienze di mobilità germoglino e si moltiplichino il più facilmente possibile.

Come attuare un obiettivo tanto ambizioso? Semplice, attraverso 160 borse per un totale di più di 100.000€ completamente dedicati ai target protagonisti della mobilità.
Il primo tipo di borsa è, naturalmente, indirizzato ai giovani che abbiano voglia di migliorarsi e aumentare le proprie skills. Può richiederla chi vuole recarsi in un paese dell’UE diverso da quello di residenza per sostenere un colloquio di lavoro. Non solo, anche chi vi si trasferisce perché ha ottenuto un contratto (di tirocinio, apprendistato o lavoro) della durata di almeno sei mesi ha la possibilità di accedere al contributo.

Il secondo tipo di sovvenzioni, invece, è dedicato agli enti senza il cui supporto la mobilità internazionale non potrebbe esistere: le aziende di tutta Europa. Your First Eures Job, infatti, prevede incentivi economici anche per le PMI che assumono, sempre con un contratto minimo di sei mesi, ragazzi provenienti dagli altri stati membri.

Sembra un sogno ma non lo è.
Il progetto, promosso da Pôle Emploi (Fr), è finanziato grazie ad EaSI (un programma dell’Unione Europea per l’occupazione e l’innovazione sociale), dura fino ad ottobre 2017 e vede la partecipazione di enti di ben sette paesi Europei. Tra questi Uniser Soc. Coop. Onlus, uno dei partner italiani del progetto.

Quello che fino a ieri sembrava utopia è oggi reale, lavorare all’estero non è mai stato così facile.

Per maggiori informazioni sulle condizioni di adesione al progetto visita il sito o scrivi a yfej@mobilitasonline.net.

Categorie

News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: