Vai al contenuto

Crescere professionalmente e arricchirsi umanamente

Dopo aver trascorso tre mesi di stage presso la Rappresentanza permanente d’Italia presso le Istituzioni europee a Bruxelles questa volta la meta è Bratislava, capitale della Slovacchia. A ospitarmi è la EDAS a.s., uno studio di consulenza.
L’ambiente di lavoro – internazionale, dinamico, altissimamente formato – è stimolante e molto interessante. Da subito capisco quanto possa un’esperienza come questa farmi crescere professionalmente, imparare e arricchirmi umanamente. I colleghi sin dal primo momento prodighi di consigli e suggerimenti sul lavoro e per la vita sociale in Slovacchia sono, in pochissimo tempo, divenuti anche buoni amici.

Il primo mese di tirocinio mi ha visto impegnato in una intensa fase di studio, approfondimento e monitoraggio delle norme giuslavoriste negli ordinamenti europeo, italiano e slovacco in chiave comparata. Questa prima fase è stata propedeutica per la successiva stesura di una pubblicazione giuridico – sociologico – antropologica sui lavoratori italiani presenti in Slovacchia. La ricerca è stata possibile grazie a visite e interviste in aziende e uffici che vedono impiegati lavoratori italiani.

Durante questi mesi mi sono immerso, il più completamente possibile, nella realtà in cui vivevo. Ho pranzato, cenato, vissuto con lavoratori locali. Ho avuto modo di leggere i giornali e vedere i telegiornali per informarmi sull’attualità locale. Ho assistito anche a delle partite di Hockey, lo sport nazionale. Ho viaggiato, fatto gite ed escursioni con i nuovi amici. Un’esperienza che forma anche il lato umano e caratteriale.
A termine del periodo di tirocinio, i responsabili della EDAS, mi hanno chiesto di continuare a collaborare.

La mia positivissima esperienza nel Paese centro europeo continuerà con compiti, funzioni e mansioni diverse, con la consapevolezza di dover ancora imparare molto, la modestia e la tenacia di essere disponibile ogni volta che sarà necessario e che ci sarà qualcuno dei colleghi che vorrà insegnarmi o avrà bisogno di me.
Non credo si viaggi per tornare. Credo che tutti, le ragazze e i ragazzi che sono partiti e partiranno grazie a un Programma Leonardo, non torneranno mai allo stesso punto da cui sono partiti, perché, nel frattempo, tutti siamo cambiati. Ci siamo arricchiti.
Come scrive Proust nel Alla ricerca del tempo perduto: «Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi».

Lucio M.

Un pensiero riguardo “Crescere professionalmente e arricchirsi umanamente Lascia un commento

  1. Ben detto, tutti i giovani e ancor di più i neolaureati, dovrebbero ragionare in questa ottica -propositiva e proattiva.
    ottimo
    g

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: